Scaldabiberon e alimentazione

 

Se non abbiamo molto tempo per scaldare la pappa al nostro piccolo possiamo pensare di facilitare il processo con uno scaldabiberon. Questo strumento è perfetto in queste circostanze, in quanto ci permette di risparmiare tempo ed energie – preziose risorse che molto spesso scarseggiano alle neo mamme. Se decidiamo di acquistarne uno non possiamo perdere la guida ufficiale all’acquisto, con recensioni e prodotti migliori dell’anno.

Nello specifico lo scaldabiberon prevede 3 diversi tipi di alimentazione, che andremo di seguito ad analizzare.

      Gli scaldabiberon senza corrente elettrica sono dei semplici recipienti in cui versare il latte, che dovremo scaldare con l’ausilio di altre pentole e tegami. Solitamente si utilizza il metodo bagnomaria per farlo. C’è bisogno che l’acqua bolla, e che il recipiente si scaldi per bene. La temperatura di questo viene poi mantenuta a lungo dal contenitore – in genere si hanno circa 6 ore di autonomia. Quando giunge il momento della pappa possiamo posizionare il biberon direttamente all’interno dello scaldabiberon – dove è ancora presente l’acqua bollente di prima. A questo punto dovremo chiuderlo bene, e attendere che il latte o l’omogeneizzato raggiunga una temperatura ottimale.

      Uno scaldabiberon a corrente elettrica funziona appunto grazie all’elettricità. È destinato prettamente a un uso casalingo, e ha un funzionamento davvero semplice. Ci basterà versare l’acqua all’interno del contenitore, chiudere il coperchio e accendere il dispositivo. L’acqua inizierà a scaldarsi grazie al calore generato dalla resistenza elettrica, e quando raggiungerà una temperatura ideale il dispositivo ci manderà un apposito segnale acustico. Quando sarà pronto possiamo inserire la pappa da scaldare, processo che avviene solitamente in pochi minuti. I modelli più tecnologici prevedono anche che l’apparecchio si spenga in maniera automatica, conservando l’acqua bella bollente.

      Se siamo spesso fuori casa non possiamo che scegliere uno scaldabiberon da viaggio. Il funzionamento è analogo a quello previsto per uno scaldabiberon elettrico, ma in questo caso possiamo collegarlo anche all’accendisigari della nostra auto: per tale ragione è perfetto per chi è sempre in movimento. Ci sono anche dei dispositivi che possono essere sia da viaggio che normali scaldabiberon elettrici, grazie alla presenza di un doppio sistema di alimentazione.